Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)

 


Immagine FESN
Le tracce sismiche infatti contengono informazioni circa la densità e lo spessore degli strati interni del pianeta, che lo compongono uno sull'altro come in una cipolla. Le informazioni sono desunte da alcune particolarità di percorso delle onde sismiche la cui variabilità dipende proprio dall'attraversamento di confini tra strati di densità diverse o dalla capacità o meno di attraversare strati fluidi.

Grafico da: USGS
Lungo le zone sismicamente attive, si formano delle fratture denominate "faglie" che possono essere normali, inverse o trasformi a seconda del tipo di movimento degli strati di roccia interessati dal fenomeno.
Gli eventi sismici sono caratterizzati da un "epicentro" da cui dipartono le scosse sismiche che si propagano lungo la superficie e da un "ipocentro", sorgente effettiva, in profondità, delle forze che causano i movimenti degli strati rocciosi e delle onde sismiche che ne derivano.

Grafico da: I terremoti - Zanichelli
Le diverse caratteristiche dei tipi di onde che si propagano durante gli eventi sismici, permettono di ricostruire sia l'ipocentro che l'epicentro, confrontando i tempi di arrivo delle diverse onde alle varie stazioni che costituiscono una rete sismica.


Immagine FESN

Le onde sismiche si possono suddividere in due tipi principali: le onde "P", più veloci e le onde "S", leggermente più lente. La differenza di arrivo ad una stazione permette di conoscere la distanza dalla stazione dell'epicentro. Diversamente, i tempi di arrivo delle onde "P" alle varie stazioni, permettono di conoscere il punto ipocentrale.

Grafico da: CRS
Avendo a disposizione un numero minimo di tre stazioni opportunamente situate, è quindi possibile calcolare le principali caratteristiche dell'evento sismico, quali intensità in forma di Magnitudo, epicentro e ipocentro.


 
Sondaggi
Ritieni che avere più informazioni sul terremoto possa essere utile ad affrontare l'evento?
 
Links
I.E.S.N.
Rete Sismica Sperimentale Italiana
Protezione Civile
Portale della protezione civile della regione Friuli Venezia Giulia
Regione
Riferimento della regione autonoma del Friuli Venezia Giuglia.
A.R.I.
Associazione di radioamatori italiani.
C.R.S.
Centro Ricerche Sismologiche di Udine.
O.G.S.
Osservatorio Geofisico Sperimentale - Sede di Trieste
Comune di Pozzuolo
Sito del Comune di Pozzuolo del Friuli
Osservatorio Sismico Apuano
Osservatorio per la ricerca e lo studio del fenomeno sismico.
Meteo Basaldella
Sito della stazione meteorologica amatoriale di Basaldella